Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

domenica 15 febbraio 2015

Baciami di Louise Labè

Franz von Stuck - Kiss of the Sphinx
Baciami ancora e sempre coi tuoi baci,
Dammi un bacio dei tuoi più appassionati,
Dammene uno dei tuoi più innamorati,
Per quattro miei ardenti come braci.
E che, ti lagni? Su ch'io tutto appaci
Con altri dieci di miele irrorati.
Sì l'un dell'altro gioiamo beati
D'unire bocca a bocca e baci a baci.
Duplice vita avrà ciascuno allora,
Ciascuno in sé e nell'esser che adora.
Consenti, Amor, che me vinca Follia:
Chè male io vivo in senno e in discrezione,
Né posso aver giammai soddisfazione,
Se fuor di me non trovo un'altra via.
***
Trad: di Enzo Giudici

Louise è morta il 15 febbraio 1566

2 commenti:

Rose ha detto...

Ardente e molto presa! :)

Un lunedì pieno di baci a tutti e a Francesca in particolare!

Veronica ha detto...

in mancanza d'altro, mi bacio io, ( giuro), tutte le sere, prima di addormentarmi!
Un saluto a tutti dalla rediviva...