Problema d'immagine....

Credo che ormai lo sappiate già, sono sparite tutte le immagini per un corto circuito con Picasa...le rimetterò tutte una a una, ma sono più di duemila e vi chiedo di avere pazienza.
Qualche lacrima e un abbraccio...
.

giovedì 13 marzo 2014

I due di Hugo Von Hofmannsthal

John Duncan
Lei portava la coppa in mano -
Pari al suo orlo aveva il mento e la bocca -
Aveva un passo così leggero e sicuro,
Che dalla coppa non cadeva una stilla.

Non meno leggera e salda era la mano di lui
Un giovane cavallo egli montava,
E con gesto noncurante
A una tremante immobilità lo sforzava.

Eppure quando dalla mano di lei
La lieve coppa egli dovè prendere
Per entrambi fu troppo pesante;
Perché entrambi tremavano tanto
Che le mani non si trovarono,
E scuro vino corse sul suolo.
(Trad. Elena Croce)
*************

Die Beiden

Sie trug den Becher in der Hand
- Ihr Kinn und Mund glich seinem Rand -,
So leicht und sicher war ihr Gang,
Kein Tropfen aus dem Becher sprang.

So leicht und fest war seine Hand:
Er ritt auf einem jungen Pferde,
Und mit nachlässiger Gebärde
Erzwang er, daß es zitternd stand.

Jedoch, wenn er aus ihrer Hand
Den leichten Becher nehmen sollte,
So war es beiden allzu schwer:
Denn beide bebten sie so sehr,
Daß keine Hand die andre fand
Und dunkler Wein am Boden rollte.

4 commenti:

Veronica ha detto...

ma se non ci fosse il tuo Blog, come scoprirei queste meraviglie? Grazie, Francesca.

Rose ha detto...

Non è stupenda? Emozionante. Un fremito che divora e non consente altra attenzione che quella del cuore.

E hai pure trovato il cavaliere, wow!

Buonanotte!

Juliet ha detto...

Fiabesca ed essenziale
:-)
Saluti dopo una splendida giornata giallissima!

Francesca Vicedomini ha detto...

Grazie a tutte, adulatemi pure...