Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

domenica 2 giugno 2013

Sole di Gary Soto

Diego Rivera
A giugno il sole è un cappellino luminoso
Che s'alza,
Poco a poco
Da dietro un profilo di conifera.

I pascoli ondeggiano con i ciuffi di celòsia
A collo di violino

A Piedra
Una coppia pesca in riva al fiume
Le loro ombre profonde contro l'acqua.
Sopra, sui pendii di stoppie,
Le mucche scendono
Come la calura s'alza
In una nebbia di locuste bionde
Che ritornano alla valle.
**********
SUN
In June the sun is a bonnet of light
Coming up,
Little by little,
From behind a skyline of pine.

The pastures sway with fiddle-neck
Tassels of foxtail.

At Piedra
A couple fish on the river's edge,
Their shadows deep against the water.
Above, in the stubbled slopes,
Cows climb down
As the heat rises
In a mist of blond locusts,
Returning to the valley.

4 commenti:

Francesca Vicedomini ha detto...

Sooole hai sentito????
Chissà...al riciccio fra poche ore!

Rose ha detto...

Oggi Mr. Sun si è fatto vedere. Non ti dico come cinguettavano gli uccelli. Adesso c'è un coperchio di nuvoloni scuri che non promette niente di buono.

La celosia della poesia.

Il riciccio arriva veloce... buon ricicciò (pronuncia francese)!

Anto ha detto...

Prova a dirlo più forte... mi sa che che non ci sente! :)

Francesca Vicedomini ha detto...

Ahh, ho una voce abbastanza sopranile, ma non così tanto da farmi sentire dagli dei!!!

Madame....