Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

sabato 15 settembre 2012

Grappa a settembre di Cesare Pavese

Alberto Vargas
I mattini trascorrono chiari e deserti
sulle rive del fiume, che all'alba s'annebbia
e incupisce il suo verde, in attesa del sole.
Il tabacco, che vendono nell'ultima casa
ancor umida, all'orlo dei prati, ha un colore
quasi nero e un sapore sugoso: vapora azzurrino.
Tengon anche la grappa, colore dell'acqua.
E’ venuto un momento che tutto si ferma
e matura. Le piante lontano stan chete:
sono fatte più scure. Nascondono frutti
che a una scossa cadrebbero. Le nuvole sparse
hanno polpe mature. Lontano, sui corsi,
ogni casa matura al tepore del cielo.
Non si vede a quest'ora che donne. Le donne non fumano
e non bevono, sanno soltanto fermarsi nel sole
e riceverlo tiepido addosso, come fossero frutta.
L'aria, cruda di nebbia, si beve a sorsate
come grappa, ogni cosa vi esala un sapore.
Anche l'acqua del fiume ha bevuto le rive
e le macera al fondo, nel cielo. Le strade
sono come le donne, maturano ferme.
A quest'ora ciascuno dovrebbe fermarsi
per la strada e guardare come tutto maturi.
C'è persino una brezza, che non smuove le nubi,
ma che basta a dirigere il fumo azzurrino
senza romperlo: è un nuovo sapore che passa.
E il tabacco va intinto di grappa. È cosí che le donne
non saranno le sole a godere il mattino.

4 commenti:

Veronica de Gregorio ha detto...

C'è una dimensione del Tempo che è surreale; racchiusa nell'invito a cogliere la sospensione del suo moto e che non è arresto ma dilatazione odorosa e dorata di un suo attimo, liturgia di un preludio autunnale e che sta racchiuso in quel "tutto si ferma"..Sublime.
Grazie Francesca, Buona giornata a tutti.
p.s. qui sole splendido

Francesca Vicedomini ha detto...

Buona serata Veronica...

Veronica de Gregorio ha detto...

Grazie Francesca, intuisco il motivo dell'augurio gentile...
...non mi ha mai lasciata... e io non lascerò mai lui... anche se se n'è andato un anno fa.
Grazie, sentire la vicinanza di persone care fa bene al mio cuore triste.

Francesca Vicedomini ha detto...

Già te lo dissi:quando penso a Ulisse, penso che nel poco tempo che ha avuto, ha avuto te.
Sii serena...