Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

venerdì 4 gennaio 2013

Gerontion III di Thomas Stearns Eliot

Joseph Christian Leyendecker
....La tigre balza nell’anno nuovo. Ci divora. Infine,
Penso che non giungemmo a conclusione, quando
m’irrigidii
In una casa d’affitto. Infine,
Penso d’averlo detto per un preciso scopo, e non
perché costretto
Dalle blandizie dei demoni che guardano al passato.
Su questo, cortesemente ti vorrei rispondere.
Io che ero presso al tuo cuore ne fui scacciato
Perdendo la bellezza nel terrore, il terrore nella ricerca.
Ho perduto la mia passione: perché dovrei conservarla
Se ciò che si conserva si contamina?
Ho perduto la vista e l’odorato, l’udito, il gusto e il tatto:
Come li potrò usare per esserti più accanto?
Questi, con mille futili decisioni
Prolungano il profitto del loro gelido delirio,
Eccitano la membrana, quando il senso si è raffreddato,
Con salse pungenti, moltiplicano la varietà
In una desolazione di specchi. Cosa farà il ragno,
Sospenderà le sue operazioni, e la calandra
Indugerà? De Bailhache, Fresca, Mrs. Cammel, 
roteavano
Oltre l’orbita dell’Orsa tremolante
In atomi infranti. Gabbiano controvento, negli stretti
ventosi
Di Belle Isle, o rapido sull’Horn,
Piume bianche nella neve, i richiami del Golfo,
E un vecchio sospinto dagli Alisei 
In un angolo di sonno.
     Padroni della casa,
I pensieri di un arido cervello in un’arida stagione.
*****************
The tiger springs in the new year. Us he devours. 
     Think at last 
We have not reached conclusion, when I 
Stiffen in a rented house. Think at last 
I have not made this show purposelessly 
And it is not by any concitation 
Of the backward devils. 
I would meet you upon this honestly. 
I that was near your heart was removed therefrom 
To lose beauty in terror, terror in inquisition. 
I have lost my passion: why should I need to keep it 
Since what is kept must be adulterated? 
I have lost my sight, smell, hearing, taste and touch: 
How should I use them for your closer contact? 
These with a thousand small deliberations 
Protract the profit of their chilled delirium, 
Excite the membrane, when the sense has cooled, 
With pungent sauces, multiply variety 
In a wilderness of mirrors. What will the spider do,  
Suspend its operations, will the weevil 
Delay? De Bilhache, Fresca, Mrs. Cammel, whirled 
Beyond the circuit of the shuddering Bear 
In fractured atoms. Gull against the wind, in the 
windy straits 
Of Belle Isle, or running on the Horn, 
White feathers in the snow, the Gulf claims, 
And an old man driven by the Trades 
To a sleepy corner. 
     Tenants of the house, 
Thoughts of a dry brain in a dry season. 
(Eliot + 4 gennaio 1965/4 gennaio 2013)

7 commenti:

Veronica de Gregorio ha detto...

Buon anno a tutti ( tranne uno... ;-)

Rose ha detto...

Incorporeo. Sembra che il vecchio si sia ristretto in un distillato della vita, una sostanza parlante e pensante che si sparge negli angoli della stanza.

Grazie a Francesca per aver raccontato la storia del blog e del suo metodico e minuzioso lavoro di collezione. Cercherò la rivista in edicola.

Auguri, Veronica: è bello ritrovarti.

Titania ha cambiato il profilo, ma è sempre tanto bellina.

Buonanoootteee

Juliet ha detto...

Come sempre, il grande Eliot!

ellie ha detto...

mette tanta tristezza, sa di abbandono. molto bello comunque.
un abbraccio, buon anno

Francesca Vicedomini ha detto...

Veronica, finalmente! Buon anno cara!
Rose, Juliet...e le altre...avete pronta la calza?

Francesca Vicedomini ha detto...

Ellie...ti vedo ora..buona Befana anche a te cara..

Veronica de Gregorio ha detto...

Ogni anno a quest'ora mi viene il magone. Non riesco ad arrendermi al fatto che la Befana non esiste. Allora, prima di addormentarmi,faccio un pensiero: m'illudo che mentre dormo mi porti i giocattoli che le chiedevo da bambina e che non mi ha mai portato, uno in particolare,il dolceforno halbert. Magari quest'anno chissà...
Non preoccupatevi amiche mie, va tutto bene, sono in procinto di una partenza. Sarà un viaggio lungo, molto lungo. Magari mi trovo...Vi terrò aggiornate.