Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

mercoledì 1 ottobre 2008

Sera di Liguria di Vincenzo Cardarelli

Leandro Ramon Garrido/Sirene 
Lenta e rosata sale su dal mare
la sera di Liguria, perdizione
di cuori amanti e di cose lontane.
Indugiano le coppie nei giardini,
s'accendon le finestre ad una ad una
come tanti teatri.
Sepolto nella bruma il mare odora.
Le chiese sulla riva paion navi
che stanno per salpare.

1 commento:

antonella zatti ha detto...

Segnalo un post molto interessante del nostro Khayyam's Blog che spero possa essere di vostro gradimento.

http://khayyamsblog.blogspot.com/2009/02/vincenzo-cardarelli-il-poeta.html

Antonella Zatti