Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

domenica 9 novembre 2008

Non ho dimenticato di Charles Baudelaire

Millais_Lady Marian
Non ho dimenticato, accanto alla città,
La nostra bianca casa, piccola ma tranquilla,
La sua Pomona in gesso e la vetusta Venere
Che in un boschetto stento celavan nudità,
E il sole che la sera, sfavillante e superbo,
Dietro il vetro su cui si frangeva il suo raggio,
Sembrava contemplare – occhio aperto sul cielo –
Il nostro silenzioso e lungo desinare,
Spandendo con dovizia bei riflessi di cero
Sulla sobria tovaglia e le tende di seta.

5 commenti:

M.K.B. ha detto...

Il grande Baudelaire... grazie per tenere alto il ricordo di questi grandi poeti!

la pizia ha detto...

cara francesca, ti ho rubato, per il mio ultimo post, "e se mi devi amare...", la dedicherò. Grazie, perchè sei erogatrice di stimoli culturali. un abbraccio dal cuore
la pizia www.pensieroconcavo.blogspot.com

Francesca Vicedomini ha detto...

Grazie voi che mi dedicate un pò del vostro tempo. Vi abbraccio.

Paola ha detto...

Si leggono questi versi e ci si abbandona ad un senso di pace sublime!Ciao, cara Francesca: un abbraccio

Francesca Vicedomini ha detto...

Un abbraccio anche a te, carissima Paola.