Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

lunedì 22 marzo 2010

Ha qualcuno come me di Emily Dickinson

Carl Schuch
Ha qualcuno come Me
Investigando Marzo
Nuove case sulla Collina scovato -
E forse una Chiesa -
Che non c'erano, ne siamo certi -
Poco fa con la Neve -
E Oggi ci sono - così come Noi -
Ma come è possibile questo?
Ha qualcuno come Me
Congetturato Chi possano essere
Gli Occupanti dei Casolari -
Così aperti al Cielo -
Da sembrare che Dio debba esserne
Il Vicino più prossimo -
E il Cielo - un conveniente Ornamento
Per lo Spettacolo, o la Compagnia?
Ha qualcuno come Me
Preservato il Fascino al sicuro
Rifuggendo con cura quel Posto
Tutte le Stagioni dell'Anno,
Eccetto Marzo - È allora
Che i miei Villaggi si vedono -
E forse un Campanile -
Non dopo - dagli Uomini -

2 commenti:

chiara ha detto...

ciao Francesca... non so se in questo blog si possono fare delle richieste.. io ci provo, magari prima o poi mi accontenti...
vedo che anche a te piace molto Emily Dickinson... vorrei leggere in queste pagine " Io vivo nella possibilità".. si può fare?

Ancora complimenti per le tue scelte.. passo per di qua tutti i giorni oramai..
Buona giornata!

Francesca Vicedomini ha detto...

Scusa per il tempo trascorso, la metterò senz'altro, grazie del consiglio e della tua partecipazione.