Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

martedì 22 febbraio 2011

Dialogo di marionette di Sergio Corazzini

Cezanne/1888
per André Noufflard
— Perché, mia piccola regina,
mi fate morire di freddo?
Il re dorme, potrei, quasi,
cantarvi una canzone,
ché non udrebbe! Oh, fatemi
salire sul balcone!
— Mio grazioso amico,
il balcone è di cartapesta,
non ci sopporterebbe!
Volete farmi morire
senza testa?
— Oh, piccola regina, sciogliete
i lunghi capelli d’oro!
— Poeta! non vedete
che i miei capelli sono
di stoppa?
— Oh, perdonate!
— Perdono.
— Così?
— Così...?
— Non mi dite una parola,
io morirò...
— Come? per questa sola
ragione?
— Siete ironica... addio!
— Vi sembra?
— Oh, non avete rimpianti
per l’ultimo nostro convegno
nella foresta di cartone?
— Io non ricordo, mio
dolce amore... Ve ne andate...
Per sempre? Oh, come
vorrei piangere! Ma che posso farci
se il mio piccolo cuore
è di legno?

11 commenti:

Anonimo ha detto...

burattinai imprecisi
a tessere trame
di fili intrecciati,
così noi siamo
anche se non vogliamo

anonimo del XX° secolo

Gujil

Anonimo ha detto...

p.s.

benvenuta nel mio spazio più segreto...Gujil

Ardea Cinerea ha detto...

Eh sì... in chi vive come una marionetta cose, eventi e persone non lasciano alcuna traccia, se non quella della vanità e dell'impermanenza. Ma questo non è che un indizio, per chi marionetta non è, che non soltanto vi è ciò che lascia traccia, ma esiste l'indelebile. L'indelebile. Vale la pena di cercarlo, fino alla fine.
Bonne journée Francesca...

Rose ha detto...

Ieri stoppa e legno, oggi silicone e botulino... non siamo così diversi dalle marionette di Corazzini. Semmai più cinici e meno delicati.
In più, ci tocca stare ad assistere allo spettacolo di dubbio gusto di certi figuri... si sfonderà, alla fine, il loro balcone di cartapesta!

Buon Marte.

Ardea Cinerea ha detto...

Grazie a Dio la presenza del silicone nella mia vita è limitata ai giunti nella cucina e nella sala da bagno...

Je suis un homme libre et conscient de l'être. Bon après-midi...

Francesca Vicedomini ha detto...

Nemmeno nella mia vita è presente silicone o botulino. Io la penso come Anna Magnani, ho quasi 57 anni e le mie rughe sono a testimonianza della mia vita passata e in corso, non ci tengo a sembrare una di trenta perchè dovrei poi?

Francesca Vicedomini ha detto...

Guijl, è veramente bello e di classe il tuo spazio più segreto e mi onora esserci!

Francesca Vicedomini ha detto...

..e come dice Ardea, bonne journée a tutti...stanotte ha fatto una spolveratina di neve, ora sta arrivando il sereno.

Rose ha detto...

Però, a pensarci bene... botulino no? Francesca, Ardea, il botulino è un batterio del suolo...
Siliconi neanche? Ci sono in molti cosmetici. Balsami, creme, shampoo.
Per evitarli basta leggere l'etichetta.
Do per scontato che nessuno dei passeggeri abbia infierito su se stesso come Donatella Versace o Michael Douglas... ;)

Ardea Cinerea ha detto...

Non ho mai seguito il calcio ma mi pare un ottimo salvataggio in corner... :-) Bonne journée...

Francesca Vicedomini ha detto...

Niente trucchi, Rose, già ci pensa il nostro beneamato?!? premier!