Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

sabato 11 settembre 2010

Burnt Norton 1° parte di Thomas Stearns Eliot

Edouard Manet
Il tempo presente e il tempo passato
Son forse presenti entrambi nel tempo futuro,
E il tempo futuro è contenuto nel tempo passato.
Se tutto il tempo è eternamente presente
Tutto il tempo è irredimibile.
"Ciò che poteva essere" è un'astrazione
Che resta una possibilità perpetua
Solo nel mondo delle ipotesi.
Ciò che poteva essere e ciò che è stato
Tendono a un solo fine, che è sempre presente.
Passi echeggiano nella memoria
Lungo il corridoio che non prendemmo
Verso la porta che non aprimmo mai
Sul giardino delle rose. Le mie parole echeggiano
Così, nella vostra mente.
Ma a che scopo
Esse smuovano la polvere su una coppa di foglie di rose
io non lo so...
(Quattro Quartetti)
11 Settembre 2001-11 Settembre 2010

3 commenti:

Rose ha detto...

Il fine esiste, ma non sempre è dato conoscerlo. È sempre presente e assente nello stesso tempo.
Inquietante, nel tempo di oggi, quest'assenza, ma nello stesso tempo così incredibilimente aperta verso ogni luogo, così libera da inebriare.

Buon fine settimana, carissima!

Francesca Vicedomini ha detto...

Buona domenica Rose!

RUDHI - Chance ha detto...

BELLABELLABELLABELLISSIMO!!!