Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

venerdì 10 giugno 2011

Filastrocca del mese di giugno di Gianni Rodari

Going and coming/Norman Rockwell/1947
Filastrocca del mese di giugno,
il contadino ha la falce in pugno:
mentre falcia l'erba e il grano
un temporale spia lontano.
Gli scolaretti sui banchi di scuola
hanno perso la parola:
apre il maestro le pagelle
e scrive i voti nelle caselle...
"Signor maestro, per cortesia,
non scriva quel quattro sulla mia:
Quel cinque, poi, non ce lo metta
sennò ci perdo la bicicletta:
se non mi boccia, glielo prometto,
le lascio fare qualche giretto".

12 commenti:

Veronica ha detto...

Che bel ragalo Francesca. Rodari mi riporta alla mia infanzia.Al grembiule bianco col fiocco blu e alle trecce lunghe. Al sussidiario dove, oltre alle filastrocche di Rodari, leggevo "Le avventure del signor Veneranda". Chissà che fine ha fatto.
Buona giornata

Francesca Vicedomini ha detto...

Io sono ancora più indietro Veronica, leggevo le avventure del signor Bonaventura sul Corriere dei piccoli, pensa te. Buona piovosa giornata.

Veronica ha detto...

Ma qui c'è il sole Francesca, altro che pioggia. Se apri la finestra te ne mando un raggio, a te a ai tuoi amici quadrupedi. Un abbraccio

Francesca Vicedomini ha detto...

Beati voi, ma il brutto tempo i padani un pò se lo meritano no?

Francesca Vicedomini ha detto...

Beati voi, ma il brutto tempo i padani un pò se lo meritano no?

Veronica ha detto...

non tutti Francesca, non tutti. Spero, che almeno a Milano, ci sia il sole...

viola ha detto...

A Milano ora c'è il sole ! un filo però c'è:) bella la poesia di Rodari che anche a me ricorda l'infanzia, le scuole elementari.. e anche io Francesca leggevo il Corrierino dei Piccoli con le avventure in prima pagina del signor Bonaventura .. buon fine settimana e un abbraccio a tutte

Rose ha detto...

Grandioso Rodari, bambino nel cuore.
Spero che il piccolo non abbia il cinque... sarà comprensivo il maestro?
In questi giorni sono in molti a chiederselo...

Mando un po' di vento ad asciugare le strade e a spazzare le nubi per i padani che meritano il sole splendente.
Tra l'altro, il pulmino del dipinto mi ha ricordato Little Miss Sunshine.

A tutti, buon venerdì!

Francesca Vicedomini ha detto...

Scherzavo, sono padana pure io, e non tutti siamo beceri lo assicuro. Buon w.e.

Rose ha detto...

È vero, Francesca: conosco italiani delle tue parti che di Padania non vogliono neanche sentir parlare!

Revival

Francesca Vicedomini ha detto...

Rose sei incredibile, che bei ricordi. Grazie!

Francesca Vicedomini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.