Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

giovedì 16 giugno 2011

La libertà di Giorgio Gaber

Botticelli*Nascita di Venere
Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come un uomo appena nato che ha di fronte solamente la natura
e cammina dentro un bosco con la gioia di inseguire un’avventura,
sempre libero e vitale, fa l’amore come fosse un animale,
incosciente come un uomo compiaciuto della propria libertà.
La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.
Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come un uomo che ha bisogno di spaziare con la propria fantasia
e che trova questo spazio solamente nella sua democrazia,
che ha il diritto di votare e che passa la sua vita a delegare
e nel farsi comandare ha trovato la sua nuova libertà.
La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche avere un’opinione,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.
Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come l’uomo più evoluto che si innalza con la propria intelligenza
e che sfida la natura con la forza incontrastata della scienza,
con addosso l’entusiasmo di spaziare senza limiti nel cosmo
e convinto che la forza del pensiero sia la sola libertà.
La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche un gesto o un’invenzione,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.
Da "Dialogo tra un impegnato e un non so"
1972

8 commenti:

Francesca Vicedomini ha detto...

Un verso non l'ho capito, ma nell'insieme mi piaceva...e buon giovedì (l'eclisse non c'è stato niente da fare, non sono riuscita a vederla)

Veronica ha detto...

Ottima scelta Francesca. Adoro Gaber.
Buona giornata
p.s. Libertà è partecipazione...

Rose ha detto...

Bella sorpresa: è bello che la libertà si ricopra del suo significato più alto (che non è, come qualcuno crede, quello di fare quel che ci pare).
Grazie, Francesca!

E per partecipare ancora, teniamo d'occhio anche questa proposta!

Buon giorno a tutti quanti!

Francesca Vicedomini ha detto...

Assolutamente sì, buon pomeriggio...

Rita Baccaro ha detto...

Una grande sensibilità artistica aveva Gaber, inimitabile! Uno spirito libero, intelligente, appassionato della vita, della musica e delle parole.
Degno questo testo delle migliori poesie del tuo incantevole e ricco blog.
Buon fine settimana
ciao

Francesca Vicedomini ha detto...

Buon fine settimana Rita, verrò a trovarti in questi giorni. Ciao e sempre grazie!

Cangala ha detto...

Sono passata in questo bel blog. Complimenti!

Gaber è sempre Gaber.

Francesca Vicedomini ha detto...

Grazie mille, Buon Natale!!!