Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

martedì 19 aprile 2011

Tra le mille ore felici... di Novalis

Sandro Botticelli/1500
Tra le mille ore felici
che ho trascorso nella vita,
una sola in me resta per sempre:
quella in cui tra mille dolori
io sentii nel profondo del cuore
chi per noi morì di passione.
Il mio mondo era in frantumi
come se un verme lo avesse corroso,
vizza la fioritura del mio cuore;
ogni bene che avevo e che sognavo
nella vita era chiuso in una tomba,
qui stavo ancora per il mio tormento.
Piangevo sempre, anelando a fuggire
lontano, e in segreto mi torturavo,
davanti a me solo angoscia e inganno:
la pietra del sepolcro all'improvviso
come dall'alto mi fu sollevata,
e si dischiuse nell'intimo il cuore.
Chi ho visto, e chi alla sua mano
mi apparve, non chieda nessuno,
questo soltanto vedrò in eterno;
e questa sola, tra tutte le ore
della mia vita, serena e aperta
starà per sempre, come le mie piaghe.

6 commenti:

Rose ha detto...

Una beatitudine bruciante che rapisce il dolore.
Invidio il giovane Novalis per quello che ha provato e per come lo ha descritto.

Martedì con uccelletti cantori e sole tiepido.

Buona giornata.

asia ha detto...

Vide Gesù, ma vide anche la sua Sophia,il suo amore, morta giovanissima, che stranamente per una geniale coincidenza si chiama Sophia come la Saggezza della femminilità eterna.
Quindi, si potrebbero, in questo post mettere due quadri, il Gesù di Botticelli, ma anche una Madonna (Sophia) del Raffaello!
Importanti le parole di Rose: la beatitudine fa scomparire il dolore, ed ad esistere é soltanto l'Amore. Non a caso alcuni giorni prima di morire il Novalis scriveva: "sento in me una Paradisiaca stanchezza"...
ciao

Anonimo ha detto...

bellissima...

Francesca Vicedomini ha detto...

Bellissimi i vostri commenti!
Buon mercoledì...e grazie!

Ardea Cinerea ha detto...

Concordo con Francesca... buona giornata a tutti.

viola ha detto...

Si, meravigliosi i commenti:)
oltre alla poesia naturalmente, ma i vostri commenti la rendono viva