Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

venerdì 11 marzo 2011

Una luce esiste in primavera di Emily Dickinson

Telemaco Signorini/Rendez -vous nel bosco/1873 
Una Luce esiste in Primavera
Non presente nell'Anno
In qualsiasi altro periodo -
Quando Marzo è a malapena qui
Un Colore sta là fuori
Su Campi Solitari
Che la Scienza non può cogliere
Ma la Natura Umana avvertire.
Aspetta sul Prato,
Mostra il più remoto Albero
Sul più remoto Pendio che conosci
Quasi ti parla.
Poi quando gli Orizzonti si avviano
O i Mezzogiorni replicano lontani
Senza Formula di suono
Passa e noi restiamo -
Un senso di perdita
Intacca il nostro Contento
Come se un Commercio s'insinuasse d'un tratto
In un Sacramento -
*****A Light exists in Spring
Not present on the Year
At any other period -
When March is scarcely here
A Color stands abroad
On Solitary Fields
That Science cannot overtake
But Human Nature feels.
It waits upon the Lawn,
It shows the furthest Tree
Upon the furthest Slope you know
It almost speaks to you.
Then as Horizons step
Or Noons report away
Without the Formula of sound
It passes and we stay -
A quality of loss
Affecting our Content
As Trade had suddenly encroached
Upon a Sacrament -

6 commenti:

veronica ha detto...

Splendida. E' una luce lieve, accarezza i contorni delle cose. Le risalta sul silenzio che sta andando dell'inverno. Un bassorilievo di luce: quello dell'anima che distende le ali...
p.s. dentro di me, finalmente, palpita il battito della primavera ( nonostante tutto...!)

Anonimo ha detto...

...quando il vento è freddo
e stanca il viso
quando è sorriso,
quando il fieno già sparso
s'impenna nel prato
quando è soffiato,
indeciso...

a Veronica

Gujil

veronica ha detto...

Grazie Gujil, sei un'anima bella e sono lusingata
Se vuoi puoi anche scrivermi, il tuo blog non mi permette corrispondenza privata. Il mio si!
Ti aspetto
Qua a Terronia c'è il sole!

Rose ha detto...

Mi piacciono queste percezioni di cose infinitesime, non spiegabili scientificamente se non con approssimazioni o con elementi di fisica quantistica.
L'inesprimibile, che Emily esprime grazie alla sua inesauribile sensibilità, e il senso del sacro, dell'inviolabile, che il terreno commercio macchia di sporco.

Sono contenta che Veronica stia rifiorendo!

Anche qui ancora sole e finalmente meno freddo.

Buona giornata.

veronica ha detto...

Grazie Rose,non è facile, ma dopo un anno esatto... comincio a risalire la mia china...

Francesca Vicedomini ha detto...

Sono molto felice Veronica per te. Gujil hai scritto bellissime parole alla nostra Veronica, grazie, sei un tesoro!
Buona giornata anche a te Rose, anche se non c'è il sole oggi fa meno freddo sembra....