Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

mercoledì 2 maggio 2012

Maggio di Enrico Panzacchi

Arthur Hacker
Fuor da tutti i roveti,
fuor da tutti i cespugli,
sull'acque vive e sugli
alberi dei frutteti,
sulle terrazze allegre
di rose e di fanciulle,
sui bianchi pioppi e sulle
cime d'elci negre,
maggio agli occhi ragiona
lieto, e bisbiglia ai cuori,
maggio, la grande intona
sinfonia dei colori.

6 commenti:

Veronica de Gregorio ha detto...

scusami Francesca non ho mai postato una canzone sul tuo blog, ma questa è una Poesia in musica, come soltanto alcuni classici della canzone napoletana sanno essere.
La dedico, in particolare, a te Rose e Gianfranco che è un figlio di Partenope come me .
Buona serata
http://youtu.be/0EwfkPOXfdM

Veronica de Gregorio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesca Vicedomini ha detto...

Grazie Veronica, Salvatore di Giacomo era un grande poeta. Non la posso usare questa bellissima poesia...perchè l'ho già fatto!

Veronica de Gregorio ha detto...

chiedo scusa per la distrazione, le dediche restano...
Buona giornata

Francesca Vicedomini ha detto...

Hai capito male Veronica, mi ha fatto molto molto piacere ascoltarla: il resto era una boutade....Buona giornata cara!

Rose ha detto...

Due bei regali da Francesca e da Veronica... oggi è decisamente un bel giovedì. :)

Oggi calduccio con vento in salsa solare.

Grazie e grazie, baci e baci.