Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

sabato 1 gennaio 2011

Capodanno di Antonia Pozzi

Joseph Christian Leyendecker 
Se le parole sapessero di neve
stasera, che canti
e le stelle
che non potrò mai dire...
Volti immoti s'intrecciano fra i rami
nel mio turchino nero:
osano ancora,
morti ai lumi di case lontane,
l'indistrutto sorriso dei miei anni.

11 commenti:

Ardea Cinerea ha detto...

"E sono, sono, sono/come verme ed uccello/come salmastra lurida fanghiglia/come l'edera folta sul cancello/nella luce vermiglia/trasfigurato e solo." (1990, st)

Buon Anno a Lei e a questo bel blog...

Rose ha detto...

Aspetto sempre le tue poesie e i tuoi colori.
Il tuo apporto a questo blog è insostituibile.

Buon anno, Francesca.

L'adepta di Per Yngve Ohlin ha detto...

Mattiniera persino il primo gennaio, spero comunque che siano stati festeggiamenti gradevoli.
Buon anno!

Francesca Vicedomini ha detto...

@Ardea, se per te va bene gradirei ci dessimo del tu. Buon anno ancora.

@Rose mi fai sempre sentire importante! Buon anno ancora anche a te, in mezzo al gelo oggi.

@Adepta Mi alzo sempre alle 6, i miei cani sono dotati di orologio. E partiamo (con torcia elettrica) nella landa ghiacciata, guardiamo le stelle sparire e il giorno nascere.
Buon anno mia cara.
Un abbraccio a tutti/e.

Ardea Cinerea ha detto...

Va benissimo per il "tu" Francesca...
buona giornata,

AC (Gianrico)

veronica ha detto...

@ Ardea
spesso nella solitudine c'è compiacimento...

Ardea Cinerea ha detto...

@Veronica: come molte cose la solitudine è ambivalente. Può trattarsi di mitico soliloquio narcisistico o di una profonda introspezione, di semplice riflesso o di riflessione.

veronica ha detto...

chiedo scusa per i miei interventi su questo blog. A volte sono invadente. Soprattutto quando incontro solitudini parallele. Ho sete di capire, di vedere, di sentire...
@Ardea
ma quei versi sono tuoi? Trovo che siano il fotogramma di un'anima che si contempla e che nella contemplazione riesce ad elevarsi
Buon 2011 a tutti

Ardea Cinerea ha detto...

Mi scuso anch'io per queste digressioni. Sì i versi sono miei, risalgono a molto tempo fa. C'era, allora, soltanto un'intuizione. Qualcosa di significativo è accaduto solo molto tempo dopo...

Francesca Vicedomini ha detto...

Non vi scusate vi prego, i vostri commenti sono molto interessanti.
Complimenti per i versi Ardea!

Ardea Cinerea ha detto...

Grazie Francesca, i tuoi complimenti sono particolarmente graditi vista la tua passione per la poesia. Che si traduce sempre in una competenza dell'animo...