Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese,
quando partisti, come son rimasta,
come l'aratro in mezzo alla maggese.

sabato 22 gennaio 2011

La pace di Emily Dickinson

Raeburn/Reverend Robert Walker
La Pace è un'invenzione della nostra Fede -
Le Campane una Notte d'Inverno
Portano il Vicino oltre il Suono
Che non discese mai.
*********************
Peace is a fiction of our Faith -
The Bells a Winter Night
Bearing the Neighbor out of Sound
That never did alight.

6 commenti:

Paola ha detto...

Breve ma intensa!
Un abbraccio e buon fine settimana

Ardea Cinerea ha detto...

La pace... secondo la definizione di S. Agostino, una tranquillità dell'ordine. Buon WE di pace a te...

asia ha detto...

La pace é un desiderio, un desiderio é sempre tumultuoso.
La fede é una scoperta continua, un viaggio in una terra incognita, e i viaggi non sono mai pacifici.
Il suono "non discese mai", perché siamo noi a dover salire.
Ma allora io sono cattiva?
saluti+

Rose ha detto...

Rintocchi di campane in una notte fredda sono quanto basta per passare ad un'altra dimensione.
Emily ha ragione quando dice che non trova il Paradiso in cielo chi non lo trova in terra.
La Pace è un'invenzione da inventare - con Fede, ma anche senza - per trovare il nostro Paradiso.

Sabato sera freddo freddo freddo.

Francesca Vicedomini ha detto...

Un caldo abbraccio a tutti,ieri c'è stato uno splendido ghiacciato sole, i miei cani hanno fatto le corse sull'argine...

asia ha detto...

A me le poesie di Emily piacciono, pero a volte mi stuzzicano ed é certamente anche per questo che mi piacciono!
Sulla piattaforma metafisica, non é la vita terrestre ad essere eterna, bensi la vita celeste. Paradiso é sinonimo di eternità e di terra celeste, una terra che é in cielo anche quando é in terra...
con affetto